Migranti, chef Rubio: hanno diritto a muoversi liberamente

“Ogni individuo ha il diritto di muoversi liberamente e di risiedere in ogni Stato. Queste sono le cose piu’ importanti da tenere a mente: noi ci spostiamo, andiamo in vacanza, e nessuno ce lo vieta. Se lo possiamo fare noi, non capisco perche’ non lo possano fare loro”. Lo ha detto chef Rubio, nome Gabriele Rubini, in conferenza stampa con Open Arms nell’aeroporto di Lampedusa (Ag), citando l’articolo 13 della dichiarazione universale dei diritti umani. “Nel corso di questi mesi e di questi anni ci hanno convinto che il povero e il disperato siano persone da respingere, da temere – ha aggiunto chef Rubio – Si tratta di persone con lauree, che parlano 4 o 5 lingue e l’attenzione viene spostata su altro invece. Ci sono tantissime brave persone qui a Lampedusa (Ag), come ce ne sono di malvagie. Una persona, un fratello, che ha avuto paura delle minacce e non ci ha portato, con la barca, fino alla Open Arms e c’e’ stato chi invece chi se n’e’ fottuto e ci ha portato. E’ un sistema malato che va scardinato”. (ANSA)