Migranti su Open Arms, parroco di Lampedusa: ”Fateli scendere”

“Ogni giorno in piu’ e un giorno di tortura per queste persone che sono a bordo della Open Arms, anche perche’ dovranno scendere comunque. L’arrivo di altri migranti con i barconi a Lampedusa, l’ultimo la scorsa notte, dimostra che non sono le ong a prenderli a tutti i costi, perche’ comunque in centinaia continuano ad arrivare”. Lo dice il parroco di Lampedusa, don Carmelo La Magra sul molo commerciale dell’isola in attesa della nave che portera’ a Porto Empedocle i 19 minori scesi dalla Open Arms. (ANSA)