Caltabellotta: torna il 23 e 24 agosto il Dedalo festival, rassegna per la musica e l’arte invisibile

Torna il 23 e 24 agosto il Dedalo festival, rassegna per la musica e l’arte invisibile, che si svolgera’ a Caltabellotta piccola localita’ montana in provincia di Agrigento. Il paese presepe, come lo chiamano per le sue case e chiese arrampicate sulla montagna a quasi mille metri d’altezza davanti al mare di Sciacca. Un fitto programma di appuntamenti, concerti, dibattiti, mostre, lezioni, reading con la partecipazione di tanti artisti e autori da ogni parte d’Italia. Si comincia la mattina di venerdi’ 23 con i laboratori di tamburo a cura di Valeria Cimo’ e si prosegue con le esposizioni di pittori, scultori e fotografi. Spazio anche ai dibattiti sul tema dell’immigrazione con un focus sulla preoccupante escalation di episodi di violenza e intolleranza. Nel pomeriggio monologo contro il razzismo di Antonio Liotta interpretato dall’attore Carmelo Rappisi e introdotto da Cristina Marchione. Poi dibattito con due giornalisti che da anni seguono il fenomeno dell’immigrazione, Lorenzo Tondo (The Guardian) e Raffaella Daino (Skytg24).

Per la rassegna Dedalo Libri intitolata al compianto editore Salvatore Coppola verra’ presentato il libro “Piraterie” Medinova del professore Francesco Pira che conversera’ con la giornalista Giovanna Venezia. Poi le letture a cura dell’attrice Barbara Capucci, gli interventi musicali del maestro Edoardo Savatteri e la presentazione del saggio “Dialetto e Canzone. Per lo spazio musicale esibizione di Renato Miritello e i Piccoli concerti degli artisti del Dedalo. Sabato 24 agosto secondo appuntamento per la rassegna Dedalo Libri intitolata a “Salvatore Coppola”, con la conduzione affidata al giornalista e scrittore Raimondo Moncada. In serata “Transiti”, il dibattito sullo spopolamento dei piccoli borghi italiani moderato da Anna Maria Montalbano. Riflessioni con Monica Genovese segreteria regionale Cgil, Salvatore Greco della associazione Sikanamente, Pierfilippo Spoto Val di Kam. Seguono il concerto di violoncello con Mauro Cottone e l’incontro con Antonio Presti Artista Mecenate per La Fiumara D’arte che conversera’ con Giacomo Bonagiuso. Dalle 22 ispazio alla musica con i piccoli concerti di vari artisti.