Gemellaggio Siculiana-Marpingen, in autunno i primi scambi interculturali di giovani e ”pacchetti turistici”

Una delegazione dell’amministrazione comunale siculianese di nuovo in Germania per una delle iniziative promosse nell’ambito del gemellaggio con Marpingen, un comune tedesco di oltre 11 mila abitanti situato nel land del Saarland. “Benvenuti a Marpingen”, ha detto il sindaco di Volker Weber – come riporta il Giornale di Sicilia – accogliendo al municipio il sindaco Leonardo Lauricella e gli assessori Enzo Zambito (Ambiente e Turismo) e Totò Guarragi (Spettacolo e Cultura). “Ho salutato la delegazione della nostra città gemellata in Sicilia al municipio. Il sindaco Lauricella è in visita con i suoi due assessori, Zambito e Guarragi, festeggiano con noi il 40° Exweller Dorffest 2019 ed esplorano la nostra regione. Dopo il ricevimento con i rappresentanti politici del comune – ha spiegato il sindaco tedesco – io e il mio omologo siciliano abbiamo avuto colloqui intensi sull’attuale situazione politica in Italia, sull’approvvigionamento idrico e sull’organizzazione dello smaltimento dei rifiuti. Giornate interessanti. In autunno – ha annunciato – ci saranno i primi scambi di giovani e l’anno prossimo alcune associazioni tedesche saranno a Siculiana. E’ così che vive il gemellaggio”.

I siculianesi, tornati ieri, sono stati in giro per quattro tra incontri istituzionali, scambi culturali, fiere, escursioni e attività sportive, tra cui il tiro con l’arco. Tutto fotografato e pubblicato su Facebook dal sindaco di Volker Weber, che spiega: “Abbiamo parlato di mare e montagna, di cibo e tradizioni, di paesaggio e cultura, di economia e turismo.  Siamo andati a Mettlach, un comune tedesco di oltre 12 mila abitanti, lì abbiamo visitato il Bürgermeisterkollege. Ci ha accompagnato il mio collega sindaco Daniel Kiefer che ringrazio per il tempo che ci dedicato: ci ha raccontato molti dettagli sulla mare-monti e sul suo comune. Ai nostri amici italiani è piaciuto molto, sono rimasti impressionati dal bellissimo paesaggio”. Non sono mancate le partecipazioni alle funzioni religiose per la delegazione siculianese in Germania, così come non sono mancate in questi anni per i tedeschi che a Siculiana, durante una delle visite organizzate nel quadro del gemellaggio, hanno partecipato alla tradizionale festa del 3 maggio che celebra il Cristo Nero. “Naturalmente – racconta Weber sul social network – abbiamo assistito anche alla messa in occasione della festa del villaggio. Un grande ringraziamento al pastore Volker Teklik che ha accolto così bene i nostri amici italiani insieme a padre Justin. La delegazione siculianese ha consegnato una targa ricordo al pastore. Un grazie di cuore a e Pietro Manzone che ha e tradotto me e la delegazione negli ultimi giorni. Un grande ringraziamento a Florian Rech: senza di lui tutto questo non sarebbe stato possibile, senza la preparazione e la pianificazione tutto questo non sarebbe stato possibile, ha organizzato un grande programma emozionante e ha seguito la delegazione di Siculiana”.

Diversi gli incontri organizzati a Siculiana e a Marpingen in questi anni nell’ambito del gemellaggio tra le due cittadine il cui iter è partito nel 2015. Sono già state definite le proposte progettuali e sono stati individuati i soggetti attuatori di un progetto complessivo di sviluppo economico-commerciale e sociale-culturale dei territori di entrambi i comuni gemellati. Il sindaco Leonardo Lauricella ha parlato di “nuove e interessanti prospettive di collaborazione importanti sia sul piano culturale e sociale che su quello turistico ed economico considerata l’importanza che i settori ricettivo, enogastronomico e agroalimentare rivestono per il nostro territorio. L’auspicio è che i legami di amicizia e di solidarietà tra le due città si possano rafforzare ulteriormente anche in vista di futuri rapporti economici e commerciali oltre che politici e istituzionali”.

Il sindaco Lauricella e l’amministrazione ringraziano di cuore per la grande ospitalità il sindaco di Marpingen Wolker Weber, tutti gli amministratori del circondario, Pasqualino Burgio, Pietro Manzone e quanti negli anni passati si sono spesi per l’avvio del gemellaggio.

Il progetto siculo-tedesco va dunque avanti, mentre sul territorio c’è chi continua ad investire sul turismo: nascono nuovi b&b e nuovi ristoranti, in attesa della realizzazione di due strutture più ampie una al confine con la riserva naturale di Torre Salsa, un’altra nella zona di Siculiana Marina, vicino al vecchio casello ferroviario. Dopo le visite di rappresentanti istituzionali e turisti tedeschi che a Siculiana hanno apprezzato il patrimonio architettonico e paesaggistico, enogastronomico e culturale, prenderanno il via nei prossimi mesi i primi scambi interculturali di giovani per promuovere la mobilità giovanile, l’apprendimento interculturale, la partecipazione attiva e la cittadinanza europea, attraverso progetti di breve durata, di scambio socioculturale e di idee tra gruppi di giovani provenienti da diversi paesi europei e non solo. L’anno prossimo, inoltre, così come definito in questi giorni in Germania, alcune associazioni tedesche saranno in vacanza a Siculiana, si cominciano a pianificare i primi “pacchetti turistici” di cui si è parlato nel corso dei precedenti incontri, il gemellaggio sembra cominciare a dare i suoi frutti.