Cane ucciso a Sciacca, Adaa: taglia a chi denuncia responsabile

Una taglia di mille euro e’ stata messa a disposizione di chi denuncia colui o colei che abbia causato la morte di “Tequila”, una cagna di due anni a Sciacca (Agrigento). L’iniziativa e’ stata assunta dell’A.D.A.A. (Associazione Difesa Animali e Ambiente) e da Italiambiente, che fanno sapere come “la taglia sara’ pagata a chi, con la propria testimonianza diretta e non anonima, denuncera’ ai carabinieri il responsabile o i responsabili di questo atto criminale”. Tequila, un esemplare regolarmente microchippato e sterilizzato, era un cane di quartiere, essendo stato adottato dagli abitanti di una ampia zona del centro compresa tra la via Roma e il corso Vittorio Emanuele i quali, a turno, se ne occupavano. Stando ad alcune testimonianze informali, Tequla sarebbe stata investita e uccisa, non si sa ancora se da uno scooter o da un’autovettura, il cui guidatore si sarebbe poi preoccupato di far sparire il corpo. Si sospetta anche che la cagna sia stata avvelenata. Sciacca e’ la citta’ che gia’, nel febbraio del 2018, fini’ sotto i riflettori della stampa nazionale a seguito del maxiavvelenamento di cani ad opera di ignoti nella localita’ di Muciare. (ANSA)