Sanità nell’Agrigentino, il sindaco di Siculiana propone di istituire un presidio territoriale di emergenza

Giorno 10 settembre presso l’aula “Giglia” del libero Consorzio Comunale di Agrigento, alla presenza del direttore generale dell’ASP di Agrigento Dott. Santonocito, si è tenuta la conferenza dei sindaci dell’intera provincia con l’obiettivo di consentire eventuali proposte integrative all’atto aziendale dell’ASP, datato 2017, dopo averlo adeguato alle disposizioni impartite dall’Ass.to reg.le della salute con il D.A. n.22/19. A seguito delle illustrazioni fatte dal direttore Santonocito, numerose sono state le richieste di integrazione al predetto atto aziendale.

Nell’interesse del comune di Siculiana – si legge in una nota – il sindaco Leonardo Lauricella ha avanzato formale richiesta di istituire a Siculiana un P.T.E, ossia un Presidio Territoriale di Emergenza nella struttura che in atto ospita la guardia medica.

“La richiesta – dice il sindaco Lauricella – è stata adeguatamente motivata in quanto detto presidio servirebbe, oltre i cittadini di Siculiana, quelli di Realmonte e di Montallegro, un territorio che nel periodo estivo registra una crescita esponenziale di utenti. Non va nemmeno trascurata la circostanza che detto presidio alleggerirebbe l’afflusso di utenza presso il pronto soccorso dell’ospedale di Agrigento, quasi sempre ingolfato da richieste sanitarie di tipo codice verde, che, in parte, potrebbero essere trattate presso il presidio che si richiede di realizzare a Siculiana”.