Mafia, procura di Brescia: 200 indagati, qui cellula autonoma della Stidda

“Sono complessivamente duecento le persone indagate nell’ambito di questa delicata inchiesta della distrettuale antimafia di Brescia durata due anni e nata nell’ottobre 2017”. Lo ha detto il procuratore capo di Brescia Carlo Nocerino spiegando i dettagli dell’inchiesta che ha portato all’arresto di 70 persone in tutta Italia. “Il gip ha confermato l’impianto accusatorio emettendo 70 misure cautelari tra carcere e arresti domiciliari. Sono tre i filoni investigativi e il piu’ importante e’ quello della criminalita’ organizzata con la contestazione del 416 bis a 13 soggetti legati al territorio di Brescia. C’e’ un’autonoma, strutturata e funzionale cellula della mafia gelese sul territorio di Brescia” ha spiegato Nocerino. (ANSA)