Pensioni, presidente Inps: no modifiche alla Quota 100 e all’aspettativa di vita

“Non ci sono state chieste valutazioni e verifiche su possibili modifiche di Quota 100 ne’ dei coefficienti ne’ dell’aspettativa di vita che resta come previsto nel decreto 4/2019 (stop adeguamenti automatici fino al 2026 per le anticipate con 42 anni e 10 mesi di contributi e introduzione della finestra mobile trimestrale, ndr). Lo ha detto il presidente dell’Inps, Pasquale Tridico nel corso di un Forum ANSA. “Non ci sono cambiamenti – ha detto – in quella direzione. Non e’ necessario cambiare la previdenza ogni anno, anzi va cambiata a medio lungo termine. Quota 100 dura tre anni e questo e’ un periodo di riflessione su cosa si puo’ fare dopo”.(ANSA)