Migranti, fonti intelligence: nessun funzionario Aise in incontro a Mineo

Nessun funzionario dell’intelligence italiana ha mai partecipato all’incontro che, secondo quanto riportato oggi da ‘Avvenire’, sarebbe avvenuto nel maggio 2017 al centro accoglienza di Mineo in Sicilia tra il trafficante di esseri umani Abd al-Rahman al-Milad e delegati del governo italiano. Lo riferiscono fonti dell’intelligence contattate dall’Adnkronos, che “smentiscono categoricamente” che nella foto pubblicata dal quotidiano vi siano appartenenti ai servizi italiani. “Nessun funzionario dell’Aise ha mai partecipato a quella riunione”, affermano le fonti. Secondo il quotidiano dei vescovi, l’incontro sarebbe avvenuto l′11 maggio 2017, quando l’Italia stava discutendo con la Libia per trovare per bloccare il flusso dei migranti verso il nostro Paese. All’incontro al Cara di Mineo, secondo Avvenire, partecipava anche il boss dei trafficanti libici, Abd al-Rahman al-Milad, noto come ‘Bija’, per trattare con i funzionari del’intelligence italiana. (AdnKronos)