Naufragio a Lampedusa, pm: viaggio anomalo, partiti da Libia poi Tunisia

Quello del barcone naufragato a 6 miglia da Lampedusa e’ stato un “viaggio anomalo”: partita dalla Libia piu’ di 24 ore, l’imbarcazione ha fatto una sosta in Tunisia prima di affrontare la traversata. E’ quanto ha detto ai cronisti il procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella che negli uffici della Capitaneria di Porto di Lampedusa sta sentendo i sopravvissuti del naufragio in cui sono morti decine di migranti. La procura ha aperto un fascicolo contro ignoti ipotizzando il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e la morte come conseguenza di altro reato. “Ed e’ “strano – ha aggiunto Vella – che siano stati fatti partire con queste condizioni di mare. Stiamo approfondendo e sentendo i superstiti, che sono tutti sotto choc per l’accaduto”. Il procuratore ha poi sottolineato che le ricerche dei dispersi continuano anche se “ci sono delle grosse difficolta’ dovute alle condizioni del mare. Speriamo di poter utilizzare nelle prossime ore anche i sommozzatori, ma al momento le condizioni marine non lo consentono”. (ANSA)