Festa della Natura celebrata a Menfi con il Wwf

“Evocando l’Infinito” il Wwf Sicilia Area Mediterranea ha organizzato a Menfi un concerto insieme all’Amministrazione Comunale per celebrare la festa della natura. Ad esibirsi è stato il duo Putzu Macaluso che già questa estate aveva calcato la scena per il Wwf ha Capo Bianco di Eraclea Minoa.

Il racconto dell’iniziativa in una nota del Wwf Sicilia Area Mediterranea: “Nino Macaluso, alla chitarra, autore dei brani eseguiti, e Antonio Putzu, ai fiati tradizionali ed etcnici, hanno intrattenuto il pubblico con l’aiuto ritmico di Giovanni Apprendi alle percussioni. Alla band si è unito, per l’esecuzione di alcuni brani musicali, Mauro Cottone, violoncellista che per il WWF aveva suonato la Suite N. 1 in sol maggiore di Bach in occasione dell’ inaugurazione del murales che aveva fatto “scomparire” un tratto del braccio del porto di Menfi a Portopalo.I brani eseguiti hanno tolto il fiato agli spettatori per la raffinatezza e la profondità di stile, riuscendo a suscitare quell’infinito di emozioni evocate dal titolo della manifestazione. Bravi, bravi, bravi.Dopo il concerto, il Presidente del Wwf Sicilia Area Mediterranea Giuseppe Mazzotta, con l’Assessore Nadia Curreri e il Sindaco Marilena Mauceri, ha consegnato gli attestati di ringraziamento agli artisti che per conto del Wwf insieme all’Amministrazione Comunale avevano eseguito il murales del porto con un effetto ottico particolarmente suggestivo, tanto da far promettere che l’anno prossimo potrà essere stanziata qualche piccola cifra per la prosecuzione dell’opera. A Paola Giattini, Francesco Montalbano e Alice Sanzillo sono stati rilasciati gli attestati di ringraziamento ‘per la straordinaria opera realizzata in forma di murales, dove una parte dell’ anonimo e squallido braccio del porto è stato portato a rendersi arte per stupire i più e rendere un servizio all’universalità della bellezza’. Anche lo sponsor dell’opera, la ditta Li Petri è stata ringraziata ‘per la grande sensibilità dimostrata fornendo agli artisti tutto il materiale utile al miglior risultato’.

E la serata è servita a ringraziare anche i volontari che dopo la schiusa del nido non segnalato di Caretta caretta al Lido Fiori di Menfi vedendo nascere senza preavviso ben 51 tartarughine in prossimità dello stabilimento Salisà, ai cui titolari è stato attestato un ringraziamento per la splendida disponibilità dimostrata ed il lavoro svolto insieme ai volontari Alessandro Catalano, Anna Curseri, Rosalia Di Maio, Marilena Duca, Asia Gagliano, Angela Giattini, Antonella Graffeo, Franco Mirabello, Franceso Montalbano, Angelo Napoli, Dylan Pelletti, Alice Sanzillo, Pasquale Sanzone, Rossella Sanzone e Antonina Vetrano, che notte e giorno si sono alternati ad accompagnare la nascita delle tartarughine guidandole in mare verso la vita e la libertà.Come già avvenuto nel 2017, anche quest’anno il Wwf Sicilia Area Mediterranea rilascerà un attestato ai cittadini e all’Amministrazione comunale di Menfi, già descritta come “popolazione virtuosa e sensibile alle problematiche ambientali e fattiva nelle azioni rivolte alla conservazione e tutela del territorio, più volte baciato dalla natura”. La natura è vita, la natura è benessere che va salvaguardato, la natura è in pericolo e dobbiamo compiere ogni atto utile per salvarla dalle scelleratezze dell’uomo. Il Wwf se ne occupa da più di 60 anni con successo e a livello planetario. Per questo ci siamo e per questo ci battiamo. Viva la natura”.