Turismo nell’Agrigentino, tour Gal Sicani per promuovere bando da 2 milioni e mezzo di euro

Proseguono in diversi centri dell’Agrigentino gli incontri operativi e di animazione territoriale organizzati dal Gal Sicani per la promozione del bando dell’Azione 1.1.1 del Pal “Vivere e viaggiare nel Distretto Rurale di Qualità Sicani”. Gli ultimi incontri si sono svolti a Siculiana, Porto Empedocle, Lucca Sicula, Aragona; altri appuntamenti sono in programma nei prossimi giorni. Per questo primo bando, consultabile online sul sito istituzionale www.galsicani.eu, sono stati stanziati 2.445.000 di euro ed è finalizzato alla promozione dello sviluppo turistico e alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e ambientale dei borghi montani e della costa aderenti al Gal Sicani (in tutto 29 comuni). L’azione “Vivere e Viaggiare”, in particolare, ha lo scopo di contribuire a diversificare e destagionalizzare l’offerta turistica, tutelare il paesaggio, promuovere le tipicità locali attraverso il diretto contatto con i turisti e favorire la creazione di opportunità occupazionali nelle zone rurali.

“Siamo stati a Porto Empedocle – spiega il Gal Sicani su Facebook – per un incontro con il partenariato locale che sta lavorando all’idea progettuale per la valorizzazione del percorso storico e culturale del borgo marinaro. Porto Empedocle non solo porta d’ingresso dell’area costiera sicana, ma è anche culla dell’antica cultura greca e cittadina che ha dato i natali allo scrittore Andrea Cammileri, le cui narrazioni traggono ispirazione proprio da questi luoghi. Siamo stati a Siculiana per un incontro operativo con il partenariato comunale. Con le associazioni presenti e i rappresentanti del comune si iniziano a condividere le linee di intervento progettuali per la costituzione dell’unità comunale funzionale del Drq Sicani”.

Si sta completando in questa fase la realizzazione di 29 “unità comunali funzionali” all’interno del Drq che cercheranno di mettere a sistema, attraverso la realizzazione di itinerari locali integrati, i siti di interesse culturale, ambientale, le imprese di servizi al turista, le imprese agricole le imprese agrituristiche, le botteghe artigiane, i laboratori di prodotti tipici, le trattorie, i ristoranti e le altre strutture. Verranno finanziati investimenti per la realizzazione, l’ammodernamento e la riqualificazione di piccole infrastrutture ricreative o turistiche e la creazione e sistemazione di itinerari turistici e sentieri all’interno di aree naturali o di borghi storici da valorizzare, interventi a servizio delle attività outdoor, centri per l’informazione e l’accoglienza turistico-sportiva, allestimento di infrastrutture  di  turismo attivo legate alle attività sportive e ricreative a basso impatto ambientale con l’obiettivo di valorizzare le peculiarità dell’area, attraverso  l’escursionismo, l’equitazione, il cicloturismo, il trekking, compresa la segnaletica informativa turistica e agrituristica e la fornitura dell’attrezzatura a servizio della fruizione pubblica.

I soggetti economici che aderiscono al distretto, quali ristoranti, trattorie, aziende agricole e agrituristiche, artigiani, commercianti, imprese di servizi al turista, potranno essere inseriti tra i destinatari del progetto presentato, assieme agli uffici di informazione e accoglienza turistica, sia pubblici che privati, già operativi nei territori comunali (pro loco, uffici e associazioni di promozione turistica), così da sostenere e rafforzare maggiormente la proposta turistica integrata locale. “La dotazione finanziaria stanziata con il primo bando – ha spiegato il presidente del Gal Sicani Salvatore Sanzeri – ammonta a circa due milioni e mezzo di euro, ma seguiranno altri bandi destinati al sostegno delle reti d’impresa, sia del settore agricolo e agroalimentare che di quello turistico, e alla formazione degli operatori del Distretto Rurale di Qualità”.

La lista dei 29 Comuni partner del Gal Sicani: Bisacquino, Castronovo di Sicilia, Chiusa Sclafani, Giuliana, Palazzo Adriano, Prizzi, Alessandria della Rocca, Aragona, Bivona, Burgio, Calamonaci, Cammarata, Casteltermini, Cattolica Eraclea, Cianciana, Joppolo Giancaxio, Lucca Sicula, Montallegro, Porto Empedocle, Raffadali, Realmonte, Ribera, San Biagio Platani, San Giovanni Gemini, Santa Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, Santo Stefano Quisquina, Siculiana, Villafranca Sicula.