Droga ad Agrigento, capo Squadra Mobile: ”Si spacciava davanti ai passanti, ma nemmeno una segnalazione”

“Non a dicembre, ma in piena estate, a San Leone, frazione balneare della citta’, si spacciava davanti ai passanti, come si vede dalle immagini delle telecamere. E’ normale che succeda questo e non arrivi neanche una telefonata?”. Lo ha detto il dirigente della Squadra Mobile di Agrigento, Giovanni Minardi, durante la conferenza stampa in cui sono stati illustrati i dettagli dell’operazione antidroga ‘Sunlight drug’, che ha fatto scattare cinque misure cautelari. Minardi ha aggiunto: “Nessuna telefonata, nessuna segnalazione ne’ dai tanti esercenti commerciali che sono presenti nella zona, ne’ da un cittadino che sta passeggiando con la propria moglie a San Leone”. “Come possiamo permettere tutto questo? A fronte di fiumi di episodi – ha aggiunto – non abbiamo registrato neanche una misera segnalazione”. Il dirigente della Mobile ha ricordato che esiste la possibilita’ di denunciare, in forma del tutto anonima, anche attraverso la app della polizia “youpol”. “Non c’e’ bisogno di registrarsi – spiega – e la segnalazione avviene in maniera assolutamente anonima, si possono mandare video o foto che, adesso, e’ semplice realizzare con i cellulari”. (AGI)