Cuffaro: ”Fatti tanti errori, tornando indietro sarei più guardingo, meno abbracci e baci per tutti”

“Tornando indietro non rifarei molte cose, ho fatto tanti errori. Forse tenterei di essere più guardingo, di incontrare meno persone, meno abbracci e baci per tutti. Metterei in atto tutta una serie di precauzioni per evitare di andare a sbattere contro alcune cose con cui sono andato a sbattere. Anche se credo di aver pagato dignitosamente il prezzo dei miei errori”. Così l’ex governatore siciliano, Salvatore Cuffaro, a Palazzo dei Normanni per essere ascoltato dalla commissione Antimafia, ha risposto ai cronisti che se si fosse pentito di qualcosa. “Io ho fatto male, non sono riuscito a fare quello che avrei voluto – ha aggiunto -. Però la politica è una cosa bella. Ero in Burundi, il presidente Fava mi ha istituzionalmente chiesto di venire e ho accettato per portare il mio contributo perché credo che la politica sia l’arte suprema del benessere. Ringrazio Fava per avermi invitato mentre altri presidenti di questo Parlamento Fava mi avevano impedito di entrare qui”. (Adnkronos)