Infrastrutture in Sicilia, Cancelleri: ”Né io né Anas abbiamo abbandonato il progetto”

“Quello che leggo sui giornali stamane rispetto alla strada Nord-Sud è privo di ogni fondamento di verità. Non corrisponde al vero che io e Anas avremmo ‘abbandonato’ l’idea del completamento dell’importante arteria che collegherà il versante tirrenico con il versante meridionale della Sicilia, da Santo Stefano di Camastra fino a Gela. Né io né Anas abbiamo abbandonato quest’idea o infranto i sogni di qualcuno”. A dirlo è il vice ministro delle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri. “Ho più volte dichiarato che ogni eventuale valutazione o scelta sarà fatta insieme ai sindaci dei territori interessati – ha aggiunto – solo dopo che il progetto di fattibilità tecnico economico della seconda ipotesi sarà pronto, così da poter fare un confronto a tutto tondo sui vari aspetti, da quello economico a quello autorizzativo, da quello ambientale a quello dei tempi di percorrenza fino ad arrivare a tutti gli altri aspetti che riguardano l’opera e la sua realizzazione. Questa da sempre la mia posizione, chiara e senza possibilità di essere frainteso”.

Cancelleri ha anche ricordato di essere stato “già ben due volte nell’ultimo mese a fare ispezioni su quella strada” dove i riflettori sono puntati sul rispetto del cronoprogramma nei lotti da Mistretta a Nicosia. “Sul lotto b2 i lavori stanno procedendo bene e il cantiere sta producendo molto – ha specificato – sul lotto b4b i lavori sono praticamente ultimati e dovremmo aprire la strada al traffico entro i primi di gennaio del 2020; sul lotto b5 si sono finalmente sbloccati i lavori dopo le vicissitudini giudiziarie e a breve partiranno i lavori; sul lotto b4a abbiamo intimato all’impresa un aut aut, se entro il 10 gennaio non avranno completato un tratto di circa 2km rescinderemo il contratto nell’intero lotto”. “Tutto ciò – conclude – per capire che non tollero più prese in giro: i cittadini di quelle zone hanno subito troppo e adesso c’è bisogno che qualcuno non solo li difenda, ma gli renda giustizia. Spero che adesso sia tutto chiaro, parleremo con i fatti”. (Man/AdnKronos)