Manovra, Giammanco: ”Bocciata revoca reddito cittadinanza a terroristi”

“Il reddito di cittadinanza è una misura che fa acqua da tutte le parti, come i casi di cronaca hanno dimostrato. Tra tutte le falle credo che la più ingiusta e assurda sia quella che consente ai terroristi di percepirlo mentre stanno ancora scontando la loro pena. Per questo ho presentato un emendamento alla Legge di bilancio ma la maggioranza lo ha respinto in Commissione e ora dovra’ giustificarlo agli italiani” così Gabriella Giammanco, Vice Presidente del Gruppo Forza Italia al Senato e portavoce azzurra in Sicilia. “Il mio emendamento, tra l’altro, revocava la possibilità di percepire il reddito anche a chi si e’ macchiato di reati particolarmente odiosi, come l’omicidio, la pedofilia, la violenza sessuale. La bocciatura dell’emendamento e’ surreale, considerato anche il fatto che avrebbe comportato un risparmio per le casse dello Stato che sarebbe andato al fondo per le politiche attive del lavoro. Una scelta simbolica ma anche etica, un aiuto concreto ai tanti lavoratori disoccupati che non cercano elemosine ma un lavoro vero” conclude Giammanco. (LaPresse)