VIDEO | Mediterraria, il Salone del Mediterraneo alle Le Ciminiere di Catania

Ha preso il via ieri Mediterraria, il Salone del Mediterraneo alla sua prima edizione, presso il centro fieristico Le Ciminiere. La tre giorni del Salone – che si concluderà domani – è una vera e propria full immersion nella tradizione e nel gusto, coinvolge turisti e visitatori, chef professionisti e attori del comparto enogastronomico. Assi portanti soni la Sicilia e la dieta mediterranea.

Allestita un’ampia area espositiva, con una serie di eventi pensati per coinvolgere a 360° i consumatori. Protagoniste assolute, ovviamente, le materie prime dell’isola e degli altri paesi del Mediterraneo: dai grani antichi siciliani e le farine di Tumminia al pistacchio di Bronte; dalla filiera ortofrutticola con gli agrumi come l’arancia Tarocco al Passito e ai capperi di Pantelleria; dai vini del Consorzio Etna DOC all’olio extravergine d’oliva a marchio DOP Monti Iblei, passando poi per prodotti caseari, spezie e conserve, ma anche per confetture e cioccolato, senza dimenticare gli straordinari prodotti tipici delle Madonie.

Un patrimonio enogastronomico vasto e prezioso, che i visitatori possono scoprire anche attraverso la serie di coocking show organizzati con la collaborazione della rivista online Sicilia da Gustare. Gli chef invitati al Salone catanese rappresentano il meglio di tutte le diverse tradizioni culinarie dell’isola, valorizzate in questi anni grazie al loro contributo che verrà premiato durante la kermesse con dei riconoscimenti speciali. Anche Slow Food Sicilia ha un proprio spazio espositivo, dedicato al tema della biodiversità siciliana. Come un vero è proprio viaggio attraverso l’isola, Le “Pareti Narranti” dello spazio Slow Food introdurranno i visitatori ai concetti del buono, pulito, giusto e sano per tutti. Al centro dello spazio c’è inoltre l’Agorà Slow, attorno a cui si trovano i presìdi e le comunità Slow Food provenienti da tutta la Sicilia.