”Musica contro le mafie”, ecco i vincitori del premio

E’ Micaela Tempesta, con il brano “4M3N”, la vincitrice della “5 Giorni di Musica contro le mafie” svoltasi a Cosenza dal 3 al 7 dicembre. La vincitrice è stata annunciata ieri sera dopo la finale al teatro Morelli che ha visto in due giorni esibirsi dieci artisti emergenti giudicati da una giuria demoscopica, una WhatsApp in sala, una social con una diretta streaming e da tre esperti: Roy Paci, Serena Brancale e Picciotto. Al secondo posto si sono classificati i Romito con il brano “E’ Cos’ e’ niente”. Entrambi di Napoli, è scritto in una nota, “la cantautrice e la band si sono aggiudicati i voti maggiori grazie a esibizioni impeccabili che hanno condensato elementi di originalità, maturità e qualità nei testi. Micaela Tempesta con una sorta di preghiera ‘personale’ ed attuale sulle contraddizioni e le colpe dell’essere umano di oggi, auspica che Terra e Cielo si saldino; i Romito si interrogano sul senso di inadeguatezza della generazione attuale in una invettiva contro l’apatia e la rassegnazione”. Tra i 10 finalisti anche la band agrigentina Sikania risultata la più votata dalla giuria social.