Teatro, Pino Insegno in “58 sfumature di Pino” domani a Ribera

Venerdì 10 gennaio 2020 alle ore 21.00, sul palco del Cine Teatro Lupo di Ribera, appuntamento all’insegna del divertimento, con un beniamino e volto noto al grande pubblico della televisione e del cinema italiano: Pino Insegno con l’esilarante spettacolo comico “58 sfumature di Pino” per la regia di Claudio Insegno, sul palco anche Federico Perrotta, uno dei tanti talenti televisivi emersi negli ultimi anni nel programma Mediaset Colorado. In questa serata, il poliedrico artista si racconta. Non lo fa con lo scopo di autocelebrarsi, ma per raccontare la quotidianità attraverso gli occhi di un uomo che ha fatto, fa e farà, della sua vita un film. Uno spettacolo esilarante in cui si svela come la realtà si mischi spesso alla finzione. Un viaggio attraverso il cinema, la televisione, la musica e i nuovi media, il tutto scandito dalle varie stazioni della vita: con voi passeggeri di prima classe e io il vostro capotreno. Il convoglio ferma solo a “Sorriso”, “Ridente” cittadina al centro dell’anima. “ Mettiamo in scena un percorso – ha affermato Pino Insegno – che spazia dalla tv al doppiaggio, dal cinema alla danza, passando per il sogno. Sarà dunque una passeggiata divertente e leggera, ma non superficiale, nella vita mia, che sono un artigiano di questo mestiere”.

In circa un’ora e venti, tra film famosi, eccessi televisivi, confusioni dei mass media e i nuovi sistemi di comunicazione, vengono ironicamente sviscerate le emozioni di una vita caratterizzata da un ricco percorso artistico. Attivo sin dal 1981, ha raggiunto la popolarità nazionale con il gruppo della Premiata Ditta. Successivamente si è affermato anche come doppiatore, prestando la voce tra gli altri a Will Ferrell e Viggo Mortensen e come conduttore televisivo di programmi quali “Zecchino d’Oro”, “Domenica In”, “Mercante in fiera” e “Reazione a catena”. Sulla scena l’ausilio di tanta musica e proiezioni video, per mostrare i retroscena del mondo dello spettacolo. Nel corso di questo lavoro, che a dicembre potrà cambiare nome e passare da 58 a 60, come appunto gli anni che compirà Pino Insegno, fondamentale sarà il ruolo di Federico Perrotta, il disturbatore che interagisce con il protagonista per tutto lo spettacolo. “ Lui è un po’ la chiave di volta. Facciamo varie cose insieme sul palco, come ballare tutti i musical più importanti della storia, in quattro minuti. Questo ad esempio è uno dei momenti più particolari dello spettacolo, che è molto bello e fa ridere tutti, grandi piccoli e mediani”.