Sardine contro Salvini a Palermo: ”Tornatene al Papeete”

Va in scena a pochi metri dal teatro Al Massimo di Palermo, come annunciato, la contro manifestazione delle Sardine di Palermo alla presenza in città del leader della Lega Matteo Salvini. Copie della Costituzione alla mano, citofoni di cartone, lenzuoli e cartelli con la scritta ‘Palermo non si lega’. Sono alcune centinaia le sardine palermitane scese in piazza Verdi per “contraporre una rivoluzione culturale che è differente dalla narrazione salviniana”. Mentre l’ex ministro della Lega tiene il suo incontro pubblico all’interno del teatro, la piazza intona ‘Bella ciao’ ma anche cori come ‘ Salvini torna al Papeete’ e ‘Te ne vai sì o no’. “E’ un movimento che mi odia, non posso neanche dirgli ‘mettete dei fiori nei vostri cannoni’ perché magari fraintendono – aveva detto nel pomeriggio il leader della Lega ai cronisti parlando delle Sardine – Una brutta vita quella che ti vede in piazza contro qualcuno. Io non sono a Palermo contro qualcuno, sono a offrire un’idea di città ai palermitani che vogliono ascoltare. Uno che dice ‘esisto perché non mi piace Salvini’… auguri. Io mi accontento dei sondaggi che danno la Lega al 33.3%. Basterebbe – aveva aggiunto – che portassero un’idea. Andare in piazza a dire mi sta sulle balle Salvini, non è che rappresenti un’idea di Sicilia diversa”. (Adnkronos)