Migranti, conferita cittadinanza onoraria di Palermo a salvatori di vite umane

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha conferito la cittadinanza onoraria della citta’ agli equipaggi di tre imbarcazioni che si sono impegnati per il salvataggio di vite umane nel Mediterraneo. Una cerimonia si e’ tenuta a Palazzo delle Aquile. In particolare, l’onorificenza e’ stata assegnata al comandante Carlo Giarratano, all’armatore Gaspare Giarratano e all’equipaggio del motopeschereccio “Accursio Giarratano” che interruppero le operazioni di pesca per soccorrere alcuni naufraghi, al comandante della nave “Mare Jonio”, Pietro Marrone, e all’equipaggio della stessa nave e a quello della “Sea Watch”, impegnati nelle attivita’ di monitoraggio e nel salvataggio di migranti e naufraghi. A ritirare la cittadinanza per Sea Watch e’ stata la portavoce Giorgia Linardi. Alla cerimonia era presente anche il giornalista tedesco Johannes von Dohnanyi nipote Hans von Dohnanyi, considerato dai nazisti come uno dei “capi spirituali della resistenza contro Hitler” e per questo ucciso dalla polizia segreta negli ultimi giorni della II guerra mondiale.

“Mio nonno – ha sottolineato von Dohnanyi – non si e’ mai considerato un eroe ma, come amava ripetere, una persona che ha scelto semplicemente la via di un essere umano decente. Oggi questi pescatori, gli uomini e le donne di queste imbarcazioni non sono eroi ma solo persone che hanno scelto la via per essere umani e per ricordarci i valori fondanti dell’Europa uscita dalla guerra.” Il sindaco Leoluca Orlando ha ringraziato von Dohnanyi “in un giorno particolare per Palermo, un giorno nel quale ancora una volta la nostra citta’ ha fatto una scelta di campo netta, accogliendo come concittadini, come gia’ aveva fatto con la Guardia Costiera, persone che hanno scelto di essere dalla parte giusta della Storia. Persone che hanno scelto di salvare non solo e non gia’ delle singole vite umane ma lo stesso principio di umanita’, il nostro essere persone umane che mettono la vita e la sua salvaguardia al centro”. (ITALPRESS)