Agrigento, rubano cellulare a nigeriano ma vittima li fa arrestare: due in manette

Per gli investigatori della Polizia sono loro i responsabili della rapina a un cittadino nigeriano messa a segno lo scorso mese. Adesso per Roberto Fragapane, 27 anni, sorvegliato speciale, e Giuseppe Casà, 24 anni, è scattato l’arresto per rapina aggravata in concorso. Il primo è finito in carcere, il secondo ai domiciliari. Gli agenti della Squadra mobile, diretta da Giovanni Minardi, hanno eseguito ieri le ordinanze emesse dal gip di Agrigento, Francesco Provenzano, su richiesta della locale Procura. Lo scorso 12 gennaio un cittadino nigeriano venne avvicinato da un’auto con a bordo i due arrestati che, dopo aver sottratto al malcapitato il cellulare, si diedero alla fuga. Le indagini condotte dalla Squadra mobile e coordinate dal sostituto procuratore, Alessandra Russo, hanno permesso sia di individuare gli autori del colpo sia di risalire all’ultimo utilizzatore del telefono che è stato denunciato per ricettazione. Il cellulare è stato sequestrato e riconsegnato al legittimo proprietario. “La fattiva collaborazione della vittima – spiegano dalla Questura di Agrigento – è stata essenziale alle indagini. Purtroppo, tale contributo spesso viene a mancare in tanti altri casi, in cui l’omertà caratterizza irragionevolmente le dichiarazioni delle persone offese”. (AdnKronos)