Costituita la sezione saccense dell’Aido, è dedicata alla memoria della piccola Carola Benedetta Catanzaro

Costituito il gruppo comunale di Aido Sciacca, dedicato alla memoria della piccola Carola Benedetta Catanzaro, la bimba scomparsa nello scorso mese di novembre per un aneurisma cerebrale all’età di 9 anni, i cui organi hanno consentito ad altri 8 bambini di continuare a vivere. La nascita della sezione saccense del gruppo di volontariato, di informazione e promozione in favore alla donazione degli organi è avvenuta, nel corso di un’assemblea svoltasi sabato scorso, ma si è voluto dare notizia soltanto adesso in segno di rispetto per la tragedia che ha colpito l’intera città, con la scomparsa del piccolo Salvatore Sclafani, ai cui familiari il gruppo si stringe in questo momento di grande dolore. 
 
Presidente è Francesca Licari, mentre Silvia Costa è stata eletta vicepresidente vicario. Vicepresidente del neonato sodalizio sarà anche Loredana Lo Iacono, mamma della piccola Carola. Lidia Rizzuto, invece, ricoprirà la carica di segretario. Fanno parte dell’assemblea anche Paolo Catanzaro (papà di Carola), Monica Pavan, Katia Licari, Ilenia Licari, Vito Colletti, Maria Fiorello ed Ettore Licari.
 
“Così come già annunciato da tempo, siamo immensamente felici di avere intitolato il gruppo Aido Sciacca a Carola Benedetta Catanzaro – dice Francesca Licari-. Un ringraziamento particolare va al presidente provinciale dell’Aido, Antonio Lauricella; al vicepresidente regionale, Salvatore Urso, e a Giuseppe Vitello, amministratore Aido regionale. Il loro impegno e la loro vicinanza sono stati fondamentali per la costituzione del gruppo e la riorganizzazione dell’Aido in ambito provinciale e regionale. Abbiamo tante idee e iniziative in cantiere per far conoscere sempre più l’importanza della donazione. Una cultura che ancora stenta a prendere piede nei nostri territori. Confidiamo molto nella collaborazione con le istituzioni locali affinché anche Sciacca possa vedere crescere il numero dei consensi alle donazioni”.