Lottava contro la malattia di Farber, muore a Santo Stefano Quisquina bimbo che sognava di fare il Carabiniere

“Oggi per Santo Stefano è un giorno doloroso. La morte del piccolo Gaetano Vacanti ci rende tutti più tristi. Ogni parola è superflua. La sua determinazione, la sua forza di combattere nella malattia e il suo meraviglioso sorriso ci permettono di ricordarlo come lui sicuramente avrebbe voluto. Un grande abbraccio a nome mio e di tutta Santo Stefano alla mamma, al papà e a tutti i familiari”. Lo ha scritto su Facebook il sindaco di Santo Stefano di Quisquina Franco Cacciatore esprimendo il cordoglio e la vicinanza della comunità ai genitori e ai parenti del bambino di 11 anni che da tempo lottava contro la malattia di Farber. In campo medico, per malattia di Farber si intende un gruppo di malattie che riguardano l’accumulo di lipidi nelle articolazioni, nei tessuti e nel sistema nervoso centrale. La malattia risulta mortale nella prima infanzia proprio a causa del suo coinvolgimento del sistema nervoso centrale. Il piccolo Gaetano, frequentava la scuola elementare, sempre sorridente e con un sogno nel cassetto: diventare un Carabiniere, un sogno che la brutta malattia che lo ha colpito non gli ha permesso di realizzare.