Coronavirus, Cuffaro: ”Mascherine made in Raffadali per tutti i concittadini”

“Mascherine made in Raffadali”. E’ con fierezza che il sindaco Silvio Cuffaro informa i suoi compaesani su Facebook delle iniziative messe in campo in questi giorni per evitare che il Coronavirus arrivi nella sua città. Dopo che la Protezione Civile regionale, nei giorni scorsi, ha risposto al Comune di organizzarsi autonomamente il sindaco ha subito lanciato l’appello alla cittadinanza chiedendo, in particolare, la collaborazione per la produzione di mascherine utili al fabbisogno dell’intera collettività. Subito ha così distribuito il materiale necessario e centinaia di mascherine sono state subito realizzate e sterilizzate, altre sono in corso di realizzazione. “Daremo mascherine a tutti i cittadini”, ha assicurato Cuffaro iniziando personalmente le prime consegne agli anziani.

“Avendo anche oggi scongiurato casi di contagio a Raffadali, per continuare a sperare che questa situazione possa permanere nei giorni a venire, abbiamo deciso– ha spiegato ai concittadini su Facebook – che la distribuzione iniziale delle mascherine al momento prodotte riguarderà esclusivamente e ripeto esclusivamente coloro i quali svolgono comprovata attività lavorativa fuori dal territorio raffadalese. Solo tutelando loro per primi eviteremo che il virus, presente purtroppo in provincia e nei luoghi in cui tanti nostri concittadini lavorano, arrivi a Raffadali. Domani dunque solo i soggetti suindicati (solo uno per macchina) potranno recarsi in Piazza Mercato e incolonnarsi rimanendo nelle proprie auto ad attendere che i volontari passino a distribuire i moduli di autocertificazione e il pacchetto contenente 2 mascherine. A scopo precauzionale ognuno di voi dovrà portare con sé una penna per compilare il modulo, evitando così che la stessa penna passi nelle mani di tanti. La produzione continua e tra qualche giorno saremo in grado di fornirle a tutti”.