Omicidio a Lucca Sicula, il sindaco: ”Comunità scossa, Corvo era una persona benvoluta e dedita al lavoro”

“La comunità di Lucca Sicula, già alle prese con l’emergenza Coronavirus come tutti, è molto scossa”, ha dichiarato al Tgr Rai Sicilia il sindaco Salvatore Dazzo a proposito dell’omicidio di Vincenzo Corvo, agricoltore,  ucciso ieri con un colpo di fucile alla gola. La vittima è stata freddata all’interno della sua auto nei pressi di un suo terreno. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e un reparto speciale di investigazione dell’Arma. L’indagine è coordinata dal procuratore della Repubblica di Sciacca, Roberta Buzzolani, e dai pm Roberta Griffo e Michele Marrone.  “Corvo – ha detto il sindaco – era una persona benvoluta, dedita al lavoro. Lascia una oglie e due figli giovanissimi. Questa è una tragedia nella tragedia”.