Migranti, maxi sbarco nell’Agrigentino: trovata una delle due imbarcazioni

Il barcone, di circa 10 o 12 metri, che alcuni testimoni hanno visto al traino di un’altra barca, e’ stato trovato a Cala Vicinzina, a Palma di Montechhiaro, a poche centinaia di metri da dove stamane e’ avvenuto lo sbarco di centinaia di tunisini. Nessuna traccia, invece, dell’altra imbarcazione. Oltre alle motovedette di Guardia costiera e Guardia di finanza, che perlustrano le acque, in volo c’e’ un drone a supportare le ricerche. Non c’e’ certezza sul numero delle persone sbarcate. Le segnalazioni arrivate alla sala operativa della polizia, da parte di testimoni, parlano di circa 400 persone. I tunisini, incontrati dal sindaco di Palma di Montechiaro Stefano Castellino, hanno detto all’amministratore che su entrambe le imbarcazioni, erano circa 300. Al momento le forze dell’ordine sono riuscite a rintracciare poco piu’ di 60 tunisini. Un primo pullman carico di migranti e’ gia’ partito con destinazione Porto Empedocle. I tunisini verranno rifocillati, identificati e sottoposti ai primi controlli sanitari nella tensostruttura attigua alla banchina portuale. Intanto, le ricerche proseguono. (ANSA)