Migranti, Forum Lampedusa solidale: basta denigrare le Ong

Gli arrivi dalle coste del Nord Africa, che si susseguono costantemente da mesi pur in assenza delle Ong in mare, testimoniano in modo inoppugnabile che le Ooranizzazioni non governative presenti nel Mediterraneo non sono mai state un reale incentivo alle partenze; piuttosto esse hanno rappresentato l’unica salvezza per migliaia di persone”. Lo dice in una nota il Forum Lampedusa solidale. “Alla vigilia del ritorno di Sea Watch in mare, il Forum chiede che si ponga fine una volta per tutte all’indecente campagna diffamatoria portata avanti da istituzioni e media nei confronti delle Ong – si lette nella nota -. Piuttosto si prenda atto che le organizzazioni umanitarie come Sea Watch, Open Arms Mediterranea, Sos Mediteranee, Salvamento Maritimo, SeaEye e tutte le altre, hanno sempre osservato le leggi nazionali e internazionali, operando nel rispetto del principio di solidarieta’, salvando vite umane e tutelando al contempo la dignita’ dell’Europa tutta”. “Siano adesso le istituzioni italiane ed europee a dimostrare con i fatti che ogni vita ha valore: revocando immediatamente i vergognosi accordi con la Libia; ripristinando i salvataggi in mare ben oltre i confini delle acque nazionali italiane; individuando adeguati porti sicuri di approdo, sollevando cosi’ la piccola e fragile isola di Lampedusa dal ruolo di hotspot d’Europa; attuando politiche che garantiscano ingressi legali e sicuri”, conclude il Forum. (ANSA)