Montevago, stasera inaugurazione plastico della vecchia chiesa Madre distrutta dal terremoto del ’68

Questa sera alle ore 21:30 a Montevago l’inaugurazione del plastico raffigurante la vecchia chiesa Madre, distrutta dal terremoto del ’68, in memoria dei 200 anni dalla sua consacrazione avvenuta nel 1820 da parte del cardinale Pietro Gravina. Il maestoso modello è ubicato nella parte finale del Corso del popolo, a pochi passi dalla piazza principale del paese, in uno spazio appositamente sistemato ed abbellito. A promuovere l’iniziativa, con il patrocinio dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Margherita La Rocca Ruvolo, è l’associazione La Smania Addosso con in testa il suo presidente Michele Giambalvo in collaborazione con il Laboratorio della Memoria presieduto da Maria La Rocca.

La vecchia Chiesa Madre di Montevago, tra l’altro, è candidata a “I Luoghi del Cuore”, la campagna nazionale per i luoghi italiani da non dimenticare promossa dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Questo il link per votare il sito sul portale del FAI https://www.fondoambiente.it/luoghi/chiesa-madre-di-montevago-vecchia?ldc