Bovo Marina, il sindaco: ”Parcheggi in aree demaniali obiettivo che stiamo perseguendo”

“La vicenda dei parcheggi di Bovo Marina ha origini lontane, quasi secolari. Al tempo a governare erano i Farisei, persone con titolo e ruoli di alto rango a cui erano stati conferiti poteri e mezzi in grado di risolvere il problema. Sorprende come oggi quelle stesse persone si strappino le vesti e chiedano risposte che loro stessi non hanno dato. Abbiamo dovuto aspettare anni e pensionamenti per portare a galla ciò che per molto tempo è rimasto ben nascosto. Per questo ringraziamo il Comandante Campisi che ha condiviso con la magistratura le criticità che il parcheggio di Bovo Marina presentava”.

Lo scrive in una nota il sindaco di Montallegro, Caterina Scalia, intervenendo sulle polemiche relative al caos parcheggi a Bovo Marina. Il sindaco aggiunge: “Di conseguenza durante i mesi estivi del 2019, l’amministrazione si è mossa per richiedere in via del tutto eccezionale l’utilizzo delle aree demaniali e adibirle in area di sosta. Aree che in un secondo momento si scoprono essere siti di Natura 2000, per questo motivo il Comune è andato incontro a procedimenti giudiziari, ad oggi ancora in corso, in cui richiede l’utilizzo di tali aree in via definitiva facendo luce sulla questione e la reale natura dei terreni.  .

Come possibile soluzione, l’ Amministrazione tramite provvedimento straordinario ha autorizzato la gestione e l’apertura di un parcheggio di natura privata. Tale operazione però non è risultata vincente a causa di problematiche giudiziarie sorte in un secondo momento non legate all’operato dell’amministrazione. Ad oggi, l’amministrazione sta perseguendo l’obiettivo dell’assunzione in via definitiva delle aree demaniali di Bovo Marina per adibirli a parcheggio comunale stagionale e a trovare, negli uffici preposti, una soluzione concreta e definitiva ad una problematica che da anni denigra il nostro bene più prezioso: Bovo Marina”.