Mafia, sequestro da 10 milioni a imprenditore nisseno

La DIA di Caltanissetta ha sequestrato, su ordine della Sezione Misure di Prevenzione di quel Tribunale, su proposta del Direttore della DIA, beni per oltre 10 milioni di euro nei confronti dell’imprenditore Giuseppe Li Pera, 71enne di Polizzi Generosa (Pa), da anni residente a Caltanissetta. Il provvedimento di sequestro trae origine da un’attività investigativa condotta dal Centro Operativo nisseno e coordinata dal I Reparto della DIA che, ripercorrendo la sua carriera imprenditoriale dalla metà degli anni’ 80, ne ha accertato la rilevante ascesa grazie ai continui rapporti intrattenuti con i vertici mafiosi siciliani, i quali gli hanno consentito di accrescere illecitamente il proprio patrimonio. Le indagini hanno svelato un quadro d’insieme caratterizzato da un complesso reticolo societario, solo formalmente riconducibile a soggetti terzi (ma indirettamente a lui collegati) e solo apparentemente svincolato da connessioni con il mondo della criminalità organizzata.

La storia di Giuseppe Li Pera conta anche una formale collaborazione con la Giustizia, iniziata nel giugno 1992 e da lui interrotta nel gennaio del 2001, anno in cui cominciò l’ascesa imprenditoriale della sue numerose società, intestate a prestanome, e operanti nei settori dei parchi eolici in provincia di Catania, Messina e Trapani; dell’edilizia privata residenziale. Le indagini della DIA hanno accertato come Li Pera, in oltre 30 anni di attività imprenditoriale, abbia intrattenuto rapporti d’affari, senza soluzione di continuità, con mafiosi del calibro di Antonino e Giovanni Buscemi, Giovanni Brusca, Angelo Siino, Vito Nicastri, o e con l’imprenditore nisseno Pietro Di Vincenzo, destinatario di una delle più ingenti confische per mafia. Il provvedimento di sequestro riguarda l’intero compendio aziendale delle società edilizie S.I.G.I. Srl con sede in Caltanissetta, Immobil. BI Srl, con sede in Roma e San Nicola’s costruzioni Srl, con sede in Caltanissetta; le quote societarie della Parco delle maccalube campus Srl, della Rochel Srl, Altarello costruzioni Srl, Centounopini costruzioni Srl, della Studio 58 Srl tutte con sede in Caltanissetta, 9 beni immobili e 150 rapporti bancari. (askanews)