Migranti: zero ambulanze a Lampedusa, positivi portati in auto

Sono stati portati in aeroporto non in ambulanza ma a bordo di una Citroen mehari di proprieta’ del direttore dell’hot spot , Gian Lorenzo Marinese i migranti positivi al Covid he oggi hanno lasciato Lampedusa. “Quando mi e’ stato chiesto se potevo mettere a disposizione la mia vettura privata per trasferire i due positivi al Covid, non sono riuscito a dire di no – ha spiegato il direttore del centro – e quindi, seguendo il mio spirito collaborativo, abbiamo fatto tutto il percorso da contrada Imbriacola fino all’interno dell’aeroporto a forte velocita’, scortati da due macchine della polizia di stato”.

“In aeroporto poi, – ha spiegato – abbiamo trovato personale sanitario attrezzato che ha preso in carico i due e li ha portati via in aereo seguendo minuziosamente tutte le pratiche anticovid”. “Trovo molto discutibile se non scandaloso – ha continuato Marinese – che nonostante ci siano condizioni estreme qui a Lampedusa, nessuno abbia provveduto fino ad oggi di fare arrivare sull’isola un’ambulanza che possa trasferire positivi. Ora, sto facendo sanificare la mia macchina e ovviamente, sto prendendo tutte le precauzioni possibili anche perche’ qui ci vivo con la mia famiglia”. Non si sa invece, quando saranno trasferiti gli altri due positivi, che al momento si trovano in isolamento all’interno del centro.

Per domattina, verranno trasferiti altri due contagiati. Tutti i migranti affetti dal virus – secondo quanto confermato dalla Prefettura di Agrigento – vanno all’albergo San Paolo palace di Palermo: struttura convenzionata con l’Asp del capoluogo siciliano. Per altri tre migranti, dopo un primo tampone positivo, sono arrivati esiti di test negativi: quindi resteranno all’interno della struttura d’accoglienza di Lampedusa. Intanto, visto la ripresa degli sbarchi, la Prefettura di Agrigento e’ gia’ al lavoro per pianificare nuovi trasferimenti dall’isola. (ANSA)