Salvaguardia del mare, domani ad Eraclea Minoa iniziativa di Marevivo Sicilia

Prosegue l’impegno di Marevivo Sicilia nella salvaguardia dell’ambiente e nella sensibilizzazione della popolazione siciliana attraverso l’organizzazione di giornate ecologiche al fine di liberare le nostre coste dai rifiuti volutamente abbandonati e/o spiaggiati. Ad essere impegnate saranno le delegazioni di Agrigento e Trapani.

“Giovedì 27 Agosto – viene spiegato in una nota – saremo ad Eraclea Minoa, luogo in cui insiste il nostro centro di educazione ambientale “Oasi Marevivo” e a due passi dal Fiume Platani coinvolto da mesi nel progetto Halykòs realizzato col sostegno di Fondazione CON IL SUD. A essere interessata dall’intervento di pulizia sarà l’area boschiva e costiera in corrispondenza della casa forestale, dove alle 9 ci sarà il ritrovo dei partecipanti. L’attività di pulizia si concluderà intorno alle 12 quando, sempre nello stesso tratto di costa, si svolgerà la liberazione di un esemplare di tartaruga Caretta caretta curata dall’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia che ringraziamo per la consueta disponibilità.

La delegazione provinciale di Trapani, dopo il successo della pulizia di sabato scorso a Castellammare del Golfo, dà appuntamento a venerdì 28 Agosto alle 17:30 sulla spiaggia di Alcamo Marina in corrispondenza della Foce del Torrente Canalotto. L’attività sarà svolta con la partecipazione dell’ INSA, Istituto Nazionale Sostenibile Architettura e la collaborazione del Comune di Alcamo.

Come in tutte le pulizie verrà effettuato anche uno studio delle tipologie di rifiuti più presenti inserendo i dati di raccolta sull’APP “Clean Swell” realizzata da Ocean Conservancy in collaborazione con Marevivo. Un passaggio importante questo che aiuta senz’altro a capire le origini dell’inquinamento marino per poi poter agire a monte delle problematiche. Due appuntamenti imperdibili per dimostrare di “saper fare” e non solo di “saper dire” in materia di salvaguardia dell’ambiente marino. Tutte le attività saranno svolte secondo le procedure del DPCM in materia di contenimento del Covid19, pertanto si invitano gli intervenuti a munirsi di dispositivi di sicurezza personali e rispettare le norme di distanziamento sociale”.