Trent’anni dalla morte di Rosa Balistreri, domani evento commemorativo a Palermo

“Sono passati trent’anni dalla morte di Rosa Balistreri; ” cantante del sud” , del sud martoriato, sfruttato deriso, da un nord opportunista, furbo, sorretto da politici incompetenti, indifferenti. Rosa Balistreri, in un momento in cui sembrava che l’Italia stesse decollando economicamente, girava per le piazze delle feste dell’Unita insieme a Ignazio Buttitta il nostro Poeta, per denunciare le difficili condizioni della donna e degli oppressi senza voce”. Lo dice Pino Apprendi fondatore del Primo Premio Rosa Balistreri. “Ci sono voluti anni, dopo la sua morte, per capirne il grande valore artistico ed umano e, nonostante cio’ il suo nome e’ stato usato e abusato per soddisfare piccoli interessi, anche da parte di pseudo artisti, individui senza scrupoli , che in vita l’hanno disprezzata. La ricorderemo domani, giorno dell’anniversario della morte, alle 18,30 al Giardino dei Giusti, a Palermo, in occasione del trentennale della sua scomparsa”. Al dibattito “Rosa Balistreri trent’anni dopo fra passato presente e futuro” partecipano i prof. Ignazio Buttitta e Sergio Bonanzinga, Mario Modestini e Pino Apprendi. Canteranno Alessandra Salerno, Cristofer Goddey e Fulvio Cama. (ANSA)