Coronavirus, a singhiozzo la consegna dei banchi in Sicilia

Se a Taormina e’ slittata la consegna di un migliao di banchi monoposto, all’istituto comprensivo “Rosario Livatino” di Roccalumera, pochi chilometri piu’ in la’, stamattina ne sono arrivati 145 (e altrettante sedie) da destinare al plesso di Furci Siculo (125) e a quello di Mandanici (20). Procede a macchia di leopardo, un po’ in tutta la Sicilia, la consegna dei primi banchi, fatta direttamente dall’ufficio del commissario straordinario per l’emergenza Covid, Domenico Arcuri. “Si tratta di banchi nuovi, di ottima qualita’, siamo soddisfatti”, commenta Germana Lanzafame, dirigente scolastica all’Istituto Livatino. Stamattina la preside ha accolto l’arrivo del materiale richiesto lo scorso luglio. Una prima tranche di 60 mila banchi e’ arrivata nel Messinese e anche ad Agrigento e Palermo. Mentre si conta di riuscire a finire la consegna di tutti i banchi necessari, circa 400 mila, entro meta’ ottobre. Una mega consegna dei monoposto, mentre si cerca una soluzione per quelli vecchi. Una delle ipotesi al vaglio dell’assessorato regionale all’istruzione e’ di spostare temporaneamente i banchi vecchi, e riutilizzabili, nelle caserme, per liberare gli edifici scolastici. (ANSA)