Bimbi maltrattati a Porto Empedocle, pm chiede sospensione per quattro maestre

Quattro insegnanti di una scuola materna di Porto Empedocle, in provincia di Agrigento, rischiano la misura cautelare della sospensione dal servizio per l’accusa di maltrattamenti ai danni di alcuni bambini che frequentano l’istituto. L’inchiesta a carico delle docenti e’ partita da alcune denunce dei genitori e sarebbe stata sostenuta, in seguito, dalle immagini registrate dalle telecamere nascoste, installate dai carabinieri, che avrebbero provato i maltrattamenti. Il pubblico ministero Elenia Manno ha chiesto la sospensione dal servizio e, questa mattina, si sono celebrati gli interrogatori, davanti al gip Francesco Provenzano. La procedura prevede, infatti, che il giudice possa decidere solo dopo avere interrogato gli indagati. I reati contestati sono i maltrattamenti e l’omissione di atto di ufficio. Tre delle quattro maestre (difese dagli avvocati Antonino Gaziano, Giuseppe Vinciguerra, Antonio Alaimo e Bruno Gallo) hanno risposto al giudice dando dei chiarimenti sul caso e respingendo le accuse. L’ultimo interrogatorio e’ stato rinviato su richiesta della difesa. Il giudice decidera’ nei prossimi giorni. (AGI)