Valle dei Templi, inaugurato nuovo percorso tra natura e archeologia

Tra natura e archeologia ad Agrigento: fortificazioni monumentali e ruderi scenografici di antichi santuari immersi nella macchia mediterranea che lambisce la città contemporanea. E’ stato inaugurato oggi pomeriggio alla Valle dei Templi, con una visita specialistica gratuita organizzata dal Parco archeologico e da CoopCulture, un nuovo percorso che porta i visitatori al settore orientale dell’antica Akràgas e all’area archeologica dal Tempio di Demetra a San Biagio.

Si tratta di un percorso di visita dedicato all’osservazione del paesaggio agreste contemporaneo ai margini dell’insediamento urbano moderno, dal quale affiorano imponenti e significanti rovine che documentano la presenza stabile dei coloni greci di Akràgas fin a partire dalla prima metà del sec. VI a.C., quasi all’indomani della fondazione della città. Il percorso si sviluppa come una piccola scalata con partenza dall’area del parcheggio del cimitero di Bonamorone e arrivo al Tempio C “di Demetra”. L’itinerario è impostato sul moderno percorso di fruizione e riprende in parte l’antica viabilità greca, snodandosi tra le aree archeologiche del Baluardo a Tenaglia e del Santuario Arcaico presso Porta I (scavi Fiorentini), terminando una volta giunti alla Chiesa di San Biagio. Il nuovo percorso è gratuito, un’altra visita è prevista domani pomeriggio alle ore 16:30, è consigliata la prenotazione sul sito coopculture.it.