Migranti: poliziotti aggrediti a Siculiana, tunisino agli arresti domiciliari nel centro accoglienza

Con l’accusa di avere aggredito e ferito un ispettore della polizia che era in servizio di vigilanza al centro d’accoglienza Villa Sikania di Siculiana (Ag), e’ stato arrestato un tunisino dai poliziotti del reparto Mobile di Napoli e dai carabinieri del dodicesimo battaglione di Palermo. Erano tutti addetti al servizio d’ordine esterno alla struttura. All’immigrato sono state contestate le ipotesi di reato di violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Su disposizione del sostituto procuratore di turno di Agrigento, il migrante e’ stato posto agli arresti domiciliari nello stesso centro d’accoglienza di Villa Sikania. L’ispettore della polizia, aggregato proprio per il servizio di vigilanza, ha riportato ferite – che sono state suturate dai medici dell’ospedale di Agrigento – sopra e sotto un occhio. (ANSA)