Covid, Cimino (M5s): ”Pronta a finanziare screening tra i cittadini di Grotte e Racalmuto”

Il deputato del Movimento 5 Stelle, Rosalba Cimino, scrive al sindaco di Grotte, Alfonso Provvidenza per fare luce sui motivi che hanno portato alla chiusura delle scuole del paese agrigentino. L’ordinanza 57 del 07/11/2020, ha disposto infatti la sospensione dell’attività didattica in presenza dal 9 novembre 2020 alla cessazione degli effetti dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 04/11/2020, e cioè fino al 20 novembre 2020 e la sanificazione di tutti i Plessi scolastici (Plesso Roncalli, Plesso Vittorio Emanuele Orlando, Plesso Sciascia, Plesso Mattarella nella giornata del 21 novembre 2020). “Ho ricevuto diverse richieste da parte della cittadinanza per fare chiarezza sulla chiusura delle scuole – commenta il deputato – quindi ho scritto al sindaco per comprendere quali misure sono state adottate nelle scuole del paese per evitare il contagio e soprattutto se siano stati rispettati tutti i protocolli e le linee guida governativi e regionali per il contrasto ed il contenimento della diffusione del virus Covid-19. L’obiettivo è comprendere perché si sia arrivato alla chiusura delle scuole e secondo quali dati”.

Dopo aver ricevuto sollecitazioni all’intervento sulla questione da parte di alcuni cittadini di Grotte, il deputato, componente della Commissione cultura e istruzione, chiede al primo cittadino anche quali misure verranno adottate alla ripresa dell’attività didattica in presenza al fine di garantire che questa si svolga in totale sicurezza – sottolinea il deputato – e come siano state impegnate dal Comune le risorse stanziate dal Governo per far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid 19, quali servizi siano stati erogati e quali gli obiettivi raggiunti. Il deputato di Grotte precisa inoltre che, in un contesto di emergenza come quello che sta affrontando l’Italia, “l’attività istituzionale dei Sindaci – scrive nella lettera indirizzata al primo cittadino di Grotte – dovrebbe essere diretta a implementare l’effettiva applicazione della strategia d’azione individuata dall’amministrazione centrale dello Stato, mediante l’adozione di provvedimenti che, in ossequio alle misure generali, siano in grado di tenere conto delle peculiarità delle comunità dagli stessi rappresentate, piuttosto che arrogarsi le competenze spettanti ad altre Autorità più idonee a tutelare gli interessi giuridici in gioco”. Rosalba Cimino sottolinea infine che, “considerato il momento drammatico, bisogna cercare collaborazione e non lo scontro istituzionale”. In virtù di questa collaborazione il deputato del Movimento 5 Stelle “si offre per finanziare una campagna di screening a campione per la diagnosi del Covid -19, nel territorio comunale grottese al fine di contribuire al contenimento e alla prevenzione della diffusione dell’epidemia”. Stessa disponibilità è stata offerta per il sindaco di Racalmuto affinché vengano effettuati degli screening alla comunità scolastica.