Indagine sul maxi parcheggio di Bovo Marina, dissequestrato terreno dei fratelli Manzone

Torna in possesso dei fratelli Manzone il terreno di Bovo Marina adibito a parcheggio durante la stagione estiva nella frazione balneare di Montallegro. Lo ha deciso la Corte di Cassazione che ha annullato senza rinvio la decisione del tribunale del Riesame di Agrigento che ne aveva deciso il sequestro lo scorso mese di gennaio a seguito dell’indagine avviata dalla procura di Agrigento per presunta occupazione abusiva di terreno appartenente al demanio.

I fratelli Manzone, assistiti dagli avvocati Vincenzo Caponnetto e Gianni Hamel, hanno ottenuto, infatti, l’annullamento definitivo del sequestro preventivo che era stato disposto sul parcheggio restituendolo così a coloro che lo hanno avuto in possesso per quasi un secolo. “Siamo davvero soddisfatti per quanto sentenziato dalla Cassazione – dichiarano Leonardo e Giuseppe Manzone- . Questo conferma la correttezza che ha sempre caratterizzato la condotta di vita della nostra famiglia e, forti delle nostre ragioni, siamo sicuri che la triste vicenda, che ci ha visto nostro malgrado protagonisti, si concluderà con la conferma della nostra proprietà. Un ringraziamento particolare – concludono i fratelli Manzone – va rivolto agli avvocati Caponnetto e Hamel che,  con la loro professionalità, hanno consentito il riaffermarsi del nostro legittimo diritto”.