22 Luglio 2024
Agrigento e Provincia

PD. Visita di Fassino ad Agrigento. Messana protesta: “Non eravamo pochi intimi”

fassino accolto ad agrigentoSulla visita di Fassino ad Agrigento il segretario provinciale del Pd Emilio Messana scrive una lettera al direttore di agrigentonotizie.it.

“Gentile Direttore, il resoconto pubblicato sul suo giornale dell’iniziativa di domenica mattina con Piero Fassino ad Agrigento non mi pare renda una piena giustizia ai fatti. A partire dal titolo, “Il Pd accoglie Fassino tra pochi intimi” e dal corredo fotografico, alcuni scatti che ritraggono la sala all’inizio della manifestazione, con le persone ancora in piedi o attardate in fondo alla sala.

fassino ad agChiariamo subito che la giornata di Fassino si articolava in due momenti: la mattina ad Agrigento per un incontro con i rappresentanti del mondo del lavoro e i quadri del Pd, il pomeriggio a Sciacca.

Ad Agrigento c’erano almeno 200 persone, a Sciacca oltre 600. Sono molte? Poche? Certamente non sono i pochi intimi ai quali il suo giornale fa riferimento.

Non pretendiamo dalla libera stampa agrigentina alcun trattamento di favore, ma almeno l’oggettività sulle quantità misurabili. Se a suo giudizio tale oggettività non era dovuta al partito politico in quanto tale, certamente la meritavano i duecento “pochi intimi” che sono intervenuti”.

 

La replica del direttore Marco Alessi.

 

“Gentile avv. Messana, non discutiamo sui numeri, se erano 200 o meno, se le persone erano sedute o in piedi, ma sul fatto che un uomo politico di spessore come Piero Fassino avrebbe meritato una platea decisamente più numerosa di quella presente ieri al Grand Hotel dei Templi. Ci si aspettava una partecipazione massiccia, visto che alla manifestazione hanno partecipato anche i sindacati e tra gli interventi c’è stato quello del segretario della Cgil agrigentina. Nessuno può smentire i fatti: ieri questa partecipazione non c’è stata.

Per quanto riguarda la libera stampa agrigentina posso assicurarle che la testata da me diretta ha dato, continua a dare e darà in futuro spazio a tutti, anche alla più piccola lista civica del più piccolo comune, figuriamoci ad un partito importante come il Partito Democratico”.