INTIMIDAZIONE. Colpi di lupara contro autobetoniera, si indaga a ritmo serrato

l'autobetoniera dei fratelli piro presa a colpi di luparaProseguono a ritmo serrato le indagini sui colpi di lupara esplosi contro un’autobetoniera dei fratelli Piro di Cattolica Eraclea.

Verrebbe intanto escluso dai carabinieri che coordinano le indagini un collegamento tra il pesante atto intimidatorio e l’impegno politico e amministrativo del sindaco cattolicese, Cosimo Piro, fratello dei due titolari della grossa impresa edile. Una delle ipotesi investigative che verrebbe tenuta in maggiore considerazione da parte dei militari dell’Arma è quella secondo cui l’intimidazione possa essere maturata nell’ambito dell’attività lavorativa dei fratelli Piro.

Quando l’autobetoniera è stata raggiunta da due colpi di lupara stava transitando nella vallata del fiume Verdura di ritorno da Burgio dove avrebbe consegnato un carico di cemento per la costruzione di un’opera pubblica. Pare che gli attentatori abbiano sparato contro il mezzo  pesante nascondendosi in un agrumeto. Fortunatamente è rimasto illeso il conducente, i carabinieri di Cattolica Eraclea e quelli della compagnia di Agrigento, coordinati dal capitano Giuseppe Asti, indagano a tutto campo.

Articoli correlati…