24 Giugno 2024
Agrigento e Provincia

SVILUPPO. Asi di Agrigento fuorilegge, Catanzaro rompe il silenzio e dà la colpa ai sindaci

giuseppe catanzaro, foto gioacchino schicchiE’ il presidente di Confindustria agrigentina, Giuseppe Catanzaro, a rompere il silenzio sull’Asi fuorilegge. Lo fa durante il suo intervento al solenne appuntamento dell’assemblea degli industriali agrigentini svoltasi ad Agrigento.

“I divari rispetto al resto d’Italia restano ampi. L’attrattività per nuove attività produttive nel nostro territorio può essere migliorata con misure a costo zero. Nei fatti avviene il contrario. I Consorzi ASI, dobbiamo rilevarlo, in alcuni casi, sono serviti – spiega Catanzaro – a concretizzare attività partitocratiche.

Ci rivolgiamo ai sindaci interessati che conosciamo quali stimati cittadini: non possiamo continuare a fare errori. Non potete pensare – afferma il presidente degli industriali agrigentini – di continuare a delegare al Consorzio ASI chi non si è mai occupato di imprese. I risultati di queste scelte li conosciamo. I sindaci possono e devono aiutarci a rompere il circolo vizioso che si è creato al Consorzio ASI che nei fatti non è un luogo dove favorire lo sviluppo delle imprese. La legalità è una infrastruttura primaria che serve soprattutto alle imprese”.

Articoli correlati…

SCANDALI. “L’Asi di Agrigento è fuorilegge”, ma sulla faccenda il silenzio è assordante

IL CASO. AGRIGENTO. Un “esercito” di secondini si occupa di sviluppo industriale all”Asi

CORSERA. Tutti i trucchi di secondini e militari per farsi trasferite al Sud

IL CASO. Secondini e maestre all’Asi di Agrigento, IdV: “E’ una vergogna, si avvii il commissariamento”