Porto Empedocle, nasce centro polifunzionale nell’ex area Montedison

Finalmente come da cronoprogramma concordato con il sindaco Calogero Firetto nello scorso mese di agosto, questa mattina hanno preso il via i lavori per l’abbattimento, da parte della Sindial, di uno degli ultimi edifici dell’ex area Montedison (l’ex officina della Montecatini).

Si completa così l’operazione di bonifica e di riqualificazione  dell’area che era uno degli obiettivi primari del programma della Giunta di Calogero Firetto.

Nell’area interessata a quest’ultima demolizione, nascerà il Centro Polifunzionale. Si tratta di un complesso, con area espositiva esterna, parcheggio e palazzina, che sorgerà in uno spazio di circa 20 mila metri quadrati tra il “Pala Empedocle” e la vecchia struttura industriale progettata dallo studio Nervi.


Il Centro Polifunzionale ospiterà sale espositive interne, un anfiteatro coperto con 500 posti a sedere, aule per la formazione e locali che verranno adibiti per servizi postali e bancari. Il progetto, già in fase esecutiva, finanziato con fondi del Cipe per cinque milioni di Euro, presto sarà una realtà. La Gara d’appalto per i lavori, infatti, verrà effettuata in tempi brevissimi dal Provveditorato Opere Pubbliche per la Sicilia.

“Con questo progetto – ha detto il sindaco di Porto Empedocle, Calogero Firetto – sostanzialmente si completa l’opera di bonifica e si continua con la riqualificazione dell’ex area Montedison che per oltre vent’anni era rimasta tristemente abbandonata, simbolo di un sogno mai avverato e di un disegno di sviluppo tradito”.