A rischio stabilizzazione precari siciliani, l’intervento di Crocetta

“Quasi impossibili le stabilizzazioni, difficili anche le proroghe: per i 18.500 precari siciliani in forza in Comuni e Province, a cui si aggiunge un migliaio di contrattisti in orbita Regione, è arrivata una mazzata dal Parlamento nazionale. La norma contenuta nel decreto legge Pubblica amministrazione, che doveva autorizzare una deroga al patto di stabilità e permettere così nuovi contratti già dal primo gennaio, è stata stravolta nel passaggio alla Camera. Cancellate tutte le indicazioni che erano arrivate dalla Regione”. Così riporta la notizia il Giornale di Sicilia.
Non si fa attendere la “rassicurazione” del presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta, ecco la nota inviata da Palazzo d’Orleans: “Sui precari, il presidente Crocetta e l’assessore Valenti, stanno attivando ogni possibile azione necessaria a ripristinare il testo originario, come emendato dalla Commissione Bilancio del Senato. Per mercoledì inoltre è stato convocato un incontro con le parti sociali a Palermo, per predisporre un’azione comune tra governo regionale e sindacati”.