Di Maio: nel contratto firmato con Salvini ci sono reddito di cittadinanza e aumento pensioni minime

“Io il contratto l’ho firmato con Salvini e nel contratto ci sono il reddito di cittadinanza, le pensioni minime piu’ alte, gli aiuti ai lavoratori, abbiamo eliminato i contratti precari: noi dobbiamo andare avanti su questa direzione perche’ se aiutiamo le persone in difficolta’ riparte tutta l’economia”. Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio rispondendo a una domanda sulle posizioni del sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti. Il ministro del Lavoro e leader M5s, incontrando i lavoratori della Honeywell ad Atessa, ha proseguito: “La terza Regione che prenderà per numeri il reddito di cittadinanza sarà la Lombardia. A me l’Italia piace tutta. Non c’e’ un’Italia che non mi piace, mi piace il risotto alla milanese e la pizza napoletana. Ma noi siamo stati eletti per aiutare anche le persone che non stanno bene”.

Domenica sera è previsto un vertice a palazzo Chigi tra il premier Giuseppe Conte, i vice Luigi Di Maio e Matteo Salvini, il ministro per i rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro, il titolare dell’Economia, Giovanni Tria, i sottosegretari Massimo Garavaglia e Laura Castelli, anche per affrontare alcuni temi dirimenti sulla manovra. Secondo fonti di Palazzo Chigi, sull’ecotassa non c’è alcun braccio di ferro. La questione – si fa sapere – verrà affrontata, come sempre, con il dialogo e la mediazione.