Realmonte, stroncato da un infarto il vice sindaco Lillo Arcuri

E’ morto oggi a 54 anni, stroncato da un infarto fulminante, il vice sindaco di Realmonte Lillo Arcuri, sposato e padre di tre figlie.  “Siamo rimasti tutti senza parole, una morte che arriva inaspettata”, dice il sindaco Lillo Zicari. “Ci eravamo sentiti questa mattina e stava bene, poi ho appreso la tristissima notizia. Ci lascia una persona straordinaria”.

Commozione e dolore nella città della Scala dei Turchi. Una miriade i messaggi che su Facebook ricordano l’esponente politico. Così il primo cittadino Lillo Zicari ha ricordato con un post su Facebook l’amico e collaboratore scomparso prematuramente: “Il mio primo pensiero va alla famiglia, alla moglie, ai figli, alla mamma, alle sorelle, ai cognati, ai nipoti che lo amavano fortemente. Lillo è stato un uomo instancabile, che ha creduto profondamente nel cambiamento, in una possibile evoluzione positiva della società e dei singoli. Un uomo che ha lottato per una società ed un contesto migliore. Un uomo generoso e pratico che voleva trovare una soluzione ad ogni problema, con la caparbietà di chi vuole migliorarsi e migliorare. La comunità Realmontina (e non solo) ha perso un grande uomo, un lavoratore infaticabile, un esempio di positività. La famiglia ha perso molto di più, ma so per certo che il solco degli insegnamenti di questo padre è così profondo da non poter essere scalfito. Per quanto mi riguarda ho perso un amico ed un validissimo collaboratore con cui ho condiviso scelte e decisioni. Come tutti voi, ho bisogno di scavare tanto ed a fondo nella fede per trovare una ragione per ciò che mi pare ingiusto e senza senso. Ciao Li”.