Umberto Bossi ricoverato in rianimazione con l’elisoccorso

Il fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi, è stato portato con un elicotterro medico al pronto soccorso dell’ospedale di Varese, dopo che ha avuto un malore in casa. Lo conferma lo stesso ospedale spiegando che “seguiranno aggiornamenti domattina, intorno alle ore 12”. Umberto Bossi, 77 anni, nel marzo del 2004 era stato colpito da un ictus che lo costrinse per molto tempo a rimanere ricoverato in ospedale e a una lunga convalescenza. Nel dicembre del 1991 venne, invece, colpito da una ischemia miocardica. Il Senatur è in rianimazione e sarebbe sotto sedativi. Da quanto si apprende le sue condizioni sarebbero in lieve miglioramento. Bossi si sarebbe sentito male intorno alle 16.30 nella sua abitazione a Gemonio, nel Varesotto.

Avrebbe perso i sensi e si sarebbe accasciato a terra battendo la testa. A dare l’allarme sono stati i familiari presenti. Come hanno fatto sapere fonti della Lega, i medici stanno valutando se Bossi sia stato colpito o meno da una ischemia cerebrale. Ischemia probabilmente collegata ai problemi di salute di cui soffre da anni. I familiari, questo pomeriggio, hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Il fondatore del Carroccio è stato subito intubato per poi essere trasportato in elisoccorso in ospedale. Come previsto dai protocolli, ci vorranno diverse ore prima di una valutazione attendibile delle sue condizioni cliniche “Bossi è una brava persona e leale e siamo amici: gli voglio bene e gli mando affettuosi auguri di pronta guarigione”. Così Silvio Berlusconi nel corso della registrazione di Porta a Porta.