Precari in Sicilia, Grasso: i Comuni potranno proseguire con la stabilizzazione

“Esprimo soddisfazione per l’importante obiettivo raggiunto dal Governo Musumeci che, con l’approvazione della legge finanziaria da parte dell’Ars, mette la parola fine al sistema del precariato”. Lo scrive in una nota l’assessore regionale della Funzione pubblica Bernardette Grasso, che aggiunge: “Dopo mesi di costante lavoro, siamo arrivati all’approvazione della norma interpretativa, da me presentata, che ha consentito di sbloccare la firma di circa 8 mila contratti di stabilizzazione, superando così il parere reso dalla Corte dei Conti: ai fini delle stabilizzazioni, i Sindaci potranno infatti impegnare il 100% delle risorse disponibili. Ho presentato una norma che permette di storicizzare il contributo regionale a favore dei Comuni che hanno concluso le stabilizzazioni prima della Legge 27/2016: un beneficio sia per gli Enti che per i dipendenti. Adesso i Comuni potranno proseguire speditamente e senza ulteriore indugi il processo di stabilizzazione; la norma prevede infatti di applicare anche il comma 1 dell’art 20. Abbiamo infine approvato la norma che prevede il passaggio dei precari dei Comuni e dei Liberi Consorzi in dissesto o pre-dissesto all’ente regionale Resais. Ringrazio gli uffici che hanno collaborato con me al raggiungimento di questi importanti obiettivi e i colleghi parlamentari per l’approvazione, a larga maggioranza, delle norme proposte”.