A Palermo la prima tappa del viaggio del Treno Verde di Legambiente e Ferrovie dello Stato

Quanto è inquinata l’aria delle nostre città? Come le aree urbane possono contribuire a combattere i cambiamenti climatici? L’Italia è pronta alla sfida per ridisegnare le nostre città a favore di una nuova mobilità elettrica, leggera, condivisa? Sono questi i temi al centro della nuova edizione del Treno Verde, la campagna di Legambiente e del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, con il patrocinio delMinistero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare, che da lunedì farà tappa a Palermoper la prima tappa di un tour che si concluderà ad aprile a Milano per promuovere un futuro con mobilità a zero emissioni, ridurre l’inquinamento (secondo il principio europeo “chi inquina paga”), puntare sull’intermodalità e sull’elettrico, a partire dai trasporti pubblici e la sharing mobility. 

Lunedì 18 febbraio alle ore 11 ci sarà il taglio del nastro della tappa siciliana del convoglio ambientalista– che sarà in sosta al binario 3 della stazione centrale di Palermo fino a mercoledì 20 febbraio – e a seguire la premiazione delle best practicessulla mobilità urbana e sostenibilità in Sicilia. Autorità, cittadini, aziende e start up saranno inoltre invitati a firmare il Manifesto per una mobilità a zero emissioni, dieci impegni per cambiare volto alle aree urbane e dare avvio a questa rivoluzione. Saranno presenti: Katiuscia Eroe, Portavoce Treno Verde; Marco Falcone, Assessore Regionale ai Trasporti; Sergio Marino, Assessore all’Ambiente del Comune Palermo; Gaspare Nicotri, Assessore al Personale Comune di Palermo; Michele Cimino, Presidente AMAT Palermo; Domenico Caminiti, Responsabile “sharing” AMAT Palermo; Carlo Degano, EcopneusMassimo Scaglione, Movecoin; Alfredo Nocera, Twenty Forty, e Alessandro Tommasi, Lime.

Per responsabilizzare e informare i cittadini sul problema dell’inquinamento atmosferico, come di consueto ad accompagnare il viaggio del Treno Verde ci sarà sia uno speciale monitoraggio scientificoper misurare le polveri sottili (PM1, PM2.5 e PM10) e i flussi di traffico nelle cittàin cui farà tappa il convoglio ambientalista, anche grazie al progetto di Legambiente Volontari per Natura sulla citizen science(il contributo dei cittadini alla misurazione del livello di inquinamento e alla definizione delle soluzioni).  Cittadini e studenti, come sempre, potranno salire a bordo del Treno Verde per visitare la mostra didattica e interattiva, allestita all’interno delle quattro carrozze, che permetterà di toccare con mano le sfide che abbiamo di fronte per segnare la fine dell’era delle fonti fossili e per dare una risposta efficace alla drammaticità dei mutamenti climatici. La mostra, il cui ingresso è gratuito, sarà visitabile da lunedì a mercoledì dalle 8:30 alle 14 per le scuole prenotate e dalle 16 alle 19 per tutti i visitatori.

Nella prima carrozzasaranno approfonditi i rischi dell’inquinamento atmosferico e acustico, ma anche come i trasporti incidono sulle nostre vite e sul clima. Nella seconda carrozza, invece, saranno esplorate soluzioni innovative a zero emissioni ed intermodalità con le buone pratiche delle città italiane ed estere. Sempre in questa carrozza sarà presente Play Mobility, il progetto educativo del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane a disposizione di tutte le classi che visiteranno il Treno Verde. La terza carrozza del convoglio è, invece, tutta dedicata alla filiera del recupero e riciclo dei Pneumatici Fuori Uso (PFU) di Ecopneus, partner principale del Treno Verde. La gomma di cui è costituito un pneumatico è infatti un materiale di eccezionale qualità utilizzato per realizzare asfalti “silenziosi” sicuri e duraturi, campi da calcio, superfici sportive polivalenti, isolanti acustici, oggetti dell’arredo urbano, ma non solo. I pneumatici fuori uso possono infatti essere avviati anche a recupero energetico in sostituzione dei combustibili fossili.

Infine nella quarta carrozza– dove come ogni anno saranno ospitate conferenze, dibattiti e laboratori – sarà possibile riflettere su come promuovere questo cambiamento in prima persona, attraverso la sharing mobilitye le buone pratiche di condivisione della mobilità. Il Treno Verde, insieme a Ecopneus, porta a bordo le migliori esperienze italiane impegnate sul fronte della sostenibilità ambientale, come quelle rappresentate dai partner sostenitori EnelX Ricrea; dai partner Bosch, Iterchimica, Montello, Valorizza (brand di Studio Sma e Gemmlab); o dai partner tecnici Con.Tec, Ecoplus, 100% Campania – Formaperta e come le esperienze dei partner start up LimeMovecoin. Media partner del tour del convoglio ambientalista sono, la Nuova Ecologia QualEnergia. Gli allestimenti delle carrozze sono stati curati, invece, dall’Accademia delle Arti e nuove tecnologiedi Roma.

Il programma completo del Treno Verde a Palermo in sosta al binario 3 della stazione centrale 

Lunedì 18 febbraio  

Dalle ore 8:30 alle 14:00 – A scuola di mobilità: le classi salgono a bordo del Treno Verde 

Ore 11:00 – Inaugurazione e taglio del nastro

Premiazione delle best practices sulla mobilità urbana e sostenibilità in Sicilia e firma del “Manifesto per una nuova mobilità” 

Saranno presenti: 

  • Katiuscia Eroe, Portavoce Treno Verde
  • Gianfranco Zanna, presidente di Legambiente Sicilia
  • Marco Falcone, Assessore Regionale ai Trasporti
  • Sergio Marino, Assessore all’Ambiente Comune Palermo
  • Gaspare Nicotri, Assessore al Personale Comune di Palermo
  • Michele Cimino, Presidente AMAT Palermo
  • Domenico Caminiti, Responsabile “sharing” AMAT Palermo
  • Carlo Degano, Ecopneus
  • Massimo Scaglione, Movecoin
  • Alfredo Nocera, Twenty Forty
  • Alessandro Tommasi, Lime

Ore 16:00 – 19:00 – Apertura al pubblico 

Ore 16:00Dibattito sulla Mobilità Sostenibile a Palermo

Intervengono:

  • Katiuscia Eroe, Portavoce Treno Verde
  • Sergio Marino Assessore all’Ambiente Comune Palermo
  • Marco Ciralli, Responsabile Ufficio Comunale Grandi Infrastrutture
  • Massimiliano Giudice, Associazione “Urbrain”
  • Franco Miceli, Presidente Ordine degli Architetti PPC Provincia Palermo
  • Vincenzo Di Dio, Presidente Ordine degli Ingegneri

Modera:

  • Mimmo Fontana, Segreteria nazionale Legambiente 

Martedì 19 febbraio

Dalle ore 8:30 alle 14:00 – A scuola di mobilità: le classi salgono a bordo del Treno Verde 

Ore 9:30 – via Emerico Amari

Flash mob “No allo Smog!”.  Test con monopattini elettrici in collaborazione con LIME

Ore 16:00 – 19:00 – Apertura al pubblico 

Ore 16:00 – Presentazione libro “I distretti dell’Economia Civile” 

A seguire presentazione delle esperienze territoriali e premiazione delle scuole vincitrici del progetto Un Mare di Gocce di Legambiente

 Mercoledì 20 febbraio

Dalle ore 8:30 alle 14:00 – A scuola di mobilità: le classi salgono a bordo del Treno Verde 

Ore 8:30 – Crash Test sull’intermodalità

Ore 11:30 – Conferenza stampa di presentazione dei dati del monitoraggio scientifico di Legambiente sull’inquinamento atmosferico a Palermo

Intervengono: 

  • Katiuscia Eroe, Portavoce Treno Verde
  • Gianfranco Zanna, presidente Legambiente Sicilia
  • Silvio Damagini, Direttore regionale Trenitalia Sicilia
  • Pier Paolo Olla, Responsabile, Responsabile Sviluppo e Commercializzazione Territoriale Centro Sud Tirrenica RFI

Ore 16:00 – Dibattito

Aria nuova a Palermo. Un porto sostenibile per ridurre l’inquinamento atmosferico in città

Intervengono: 

  • Katiuscia Eroe, Portavoce Treno Verde
  • Gianfranco Zanna, presidente Legambiente Sicilia
  • Sergio Marino, Assessore Ambiente Comune Palermo
  • Roberto Isidori, Contrammiraglio Capitaneria di Porto Palermo
  • Salvatore Gravante, Contrammiraglio, Segretario generale Autorità Portuale di Palermo
  • Luca Piemonti, Terna